Altamura (20/08/2015) Negli ultimi tempi il GAL Terre di Murgia ha rivolto un’attenzione particolare alla promozione del pane di Altamura DOP, fiore all’occhiello della panificazione regionale e italiana. A tale scopo, attraverso laboratori didattici e study visit nei luoghi dove hanno origine le materie prime e nei quali avviene il processo produttivo, sono stati costruiti e proposti numerosi “itinerari del pane”, promossi dal rinnovato Consorzio per la Tutela e la Valorizzazione del pane di Altamura DOP (panealtamuradop.com), in collaborazione con l’Associazione Apulian Roots (apulianroots.com), attiva sul fronte della diffusione del patrimonio culturale ed enogastronomico pugliese, sul territorio nazionale e all’estero. Questi percorsi, realizzati con l’ausilio e il coinvolgimento di imprese agricole locali, panificatori e altri operatori di settore, hanno abbracciato e illustrato tutte le fasi della filiera produttiva, dalla coltivazione dei grani al prodotto finito. Il tutto, rigorosamente, secondo i principi e le regole della filiera corta. Tra i destinatari, la popolazione scolastica, numerosi giornalisti della stampa nazionale e internazionale, ed un pubblico eterogeneo costituito da esperti, ma anche da semplici visitatori. In termini di rilancio economico locale, proprio il pane di Altamura DOP si configura come uno degli elementi trainanti per la rivalutazione e la crescita del territorio, soprattutto sotto il profilo turistico. Alla diffusione e alla conoscenza di questo prodotto ha contribuito anche il progetto di cooperazione denominato European Country Inn (ECI 2, Misura 421 PSR 2007-2013), che ha previsto la realizzazione di “Locande”, espressioni tipiche della cultura rurale di ciascun GAL partner dell’iniziativa. Il pane di Altamura DOP, infatti, è fra le eccellenze enogastronomiche regionali presentate e servite al loro interno.

 

Maria Cristina Marvulli